Siamo sicuri serva una cultura? e non forse delle regole per il rispetto reciproco?

Ultimamente sto diventando un po’ cinico, rifletto e vedendo gente che non é adatta a rispettare le regole, delle regole di vita, di base che dovrebbero servire per il rispetto reciproco, regole anche non scritte che sono comunque sensate da percepire da una qualsiasi mente razionale..mi chiedo se non se siamo dannati. Queste regole si perdono nel tempo, perché nessuno le rispetta e cosi finisci a non rispettarle nemmeno tu, ma a causa di quelli che non le rispettano, quelli che plasmano la verità e che si nascondono additando te come il nemico nero, quando invece sono loro!, scaricare le colpe, mentire, versare il veleno nelle orecchie degli altri, plasmare la verità, modificarla per assicurarsi il proprio credo.
O quanti ne ho visti e quanti ne vedo, deboli cercano di farsi forti con una risata quando sanno che non posso colpire i virtuosi cercano di ridicolizzarli, perché sono vigliacchi.
E’ 2500 anni che andiamo avanti su un modello formato sulla cultura, un modello che ti insegna a pensare, ma quando pensi troppo, poi torni ai pensieri originiali, come se avessi fatto un percorso inutile. Quello che manca all’uomo é il rispetto di quelle regole che non vengono immediatamente imposte, ma sono quelle regole di vita insite dentro di noi, per guardarci dentro e per capire cosa siamo, chi siamo e se ci guardiamo dentro riusciamo a capire cosa é giusto e cosa é sbagliato, il nostro inconscio lo sa, ma lo perdiamo nel tempo per via delle troppe ferite, troppi colpi inferti da chi non ha ricevuto un EDUCAZIONE, non una cultura…Diventando essere pensanti come ci dicono abbiamo distrutto e iperpopolato il pianeta, consumato le risorse e quasi ucciso noi stessi, é 2500 anni che siamo dannati, perché abbiamo contestato quelle famose 5 regole di base utili per il vivere comune…pensiamo alle tribù, 20-30 persone spensierate, chi si occupa della cucina, chi della caccia, chi della pesca, chi siede in riva al lago 4 ore, chi ha tempo per fermarsi ad osservare il sole e le foreste, regole millenarie, rispettate da eoni che gli permettono di vivere felici, quelle regole dovute alla saggezza contadina fatta dall’esperienza..Noi essere pensanti invece, noi contestatori, viviamo in un mondo di merda dominato dal caos, svolgiamo una vita frenetica, una vita di merda in cui non riusciamo nemmeno a ritagliarci piccoli spazi, respiriamo aria cattiva, la maledizione per i nostri vizi e la nostra ribellione di quelle 4 regole che servono a vivere in armonia con l’universo…e allora cosa dobbiamo dire di tutte quelle mille regole che ci siamo dati che a volte non rispettiamo o non ricordiamo…e quando poi cerchiamo di ridarci quelle poche che ci servono..torniamo ad essere dannati..come agli albori

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...